Produzione del cortometraggio

Il project work, realizzato dagli allievi Nicolò Maria Acone, Antonio Carratù, Azzurra Liguori, Rosvelia Ragione, Viviana Ricciardone, Marco Donato Tornese durante il loro periodo di stage presso la cooperativa Cilento Servizi (Prignano Cilento), riguarda la produzione di un cortometraggio promozionale dell'Oasi del fiume Alento intitolato "A Memoria d’Acqua".

GUARDA IL CORTOMETRAGGIO

La scelta di realizzare un cortometraggio promozionale dell'Oasi si lega alle seguenti motivazioni:

  • È un prodotto estremamente comunicativo ed attuale;
  • È concepito per target diversificati, un cortometraggio, infatti, può essere “tarato” in base alla tipologia di pubblico da voler coinvolgere;
  • È veicolabile attraverso i social network, quindi con costi estremamente ridotti;
  • È monitorabile attraverso gli indici di visibilità e gradimento;
  • È il collegamento di più siti di interesse mediante un percorso sensoriale ed emozionale.

Il lavoro di produzione audiovisiva, realizzato con i docenti Laura Del Verme e Marco Flaminio, è stato svolto attraverso otto diverse fasi:

  • Ideazione e stesura del soggetto
  • Scelta delle ambientazioni spazio – temporali: si è optato per strutturare il corto partendo dall’alba fino al tramonto, così da sfruttare le variazioni cromatiche e luminose dell'Oasi;
  • Scelta dei personaggi: si è optato per quattro personaggi definitivi Orfeo, Euridice, Leda e Narciso;
  • Ideazione dei testi;
  • Stesura della sceneggiatura;
  • Riprese sul campo: abbiamo utilizzato le più moderne tecnologie disponibili, ossia GoPro per le riprese dinamiche e subacquee, telecamera full-hd per riprese statiche ed un drone per le riprese aeree;
  • Scelta basi musicali: per rendere al meglio la suggestione delle immagini trasmesse;
  • Montaggio e confezionamento definitivo del prodotto. Invero, il percorso è stato decisamente interessante e stimolante, mi ha sicuramente fornito strumenti e nozioni adoperabili per la reale promozione e valorizzazione del patrimonio paesaggistico e culturale del nostro Paese.

Il cortometraggio è stato interamente realizzato all'interno dell'Oasi naturalistica del fiume Alento. Il soggetto è di Antonio Carratù, la sceneggiatura di Nicolò Maria Acone, Antonio Carratù, Azzurra Liguori, Rosvelia Ragone, Viviana Ricciardone, Marco Donato Tornese, le riprese sono state realizzate da Nicolò Maria Acone, fotografa di scena e audio in presa diretta da Azzurra Liguori, visual FX e montaggio da Marco Flaminio, le ricerche bibliografiche da Anna Del Fatto, il coordinamento scientifico e i testi sono di Laura Del Verme. I ruoli di Euridice, Orfeo, Leda, Narciso sono stati interpretati da Rosvelia Ragone, Antonio Carratù, Viviana Ricciardone, Marco Tornese. La voce narrante è di Peppe Barile. La post produzione è stata realizzata con l'Associazione culturale “Le Parole Turchine” che ha fornito anche le attrezzature tecniche. I brani musicali utilizzati sono di Max Richter (The Twins / Prague), Emian Pagan Folk (Il giardino delle delizie), Ryuichi Sakamoto (Forbidden Colours / piano version), Claude Debussy (Clair de lune). Le traduzioni in inglese e spagnolo sono di Rosvelia Ragone, in francese di Viviana Ricciardone, in tedesco di Marco Donato Tornese.

TORNA INDIETRO