MeD4MeB: La dieta mediterranea per la protezione e la promozione delle risorse naturali e culturali del Mediterraneo

Il project work, realizzato dagli allievi Antonio Bruno, Caterina Ianni, Simone La Vecchia, Valentina Pica, Emerenziana Sinagra, Francesco Speranza durante il loro periodo di stage presso Superficie 8 - Creative Industry riguarda l'euro-progettazione finalizzata alla partecipazione a bandi a valere su ricorse comunitarie, nazionali e regionali con obiettivo specifico di valorizzazione e promozione delle risorse culturali.

Nello specifico, le attività di stage svolte con il docente Dionisio Capuano e il tutor aziendale Monica Esposito, hanno introdotto gli allievi alla progettazione europea, trasferendogli la capacità di progettazione e accesso ai fondi strutturali e a gestione diretta, con l'acquisizione degli strumenti tecnici per la realizzazione di idee progettuali in linea con le esigenze di valorizzazione e promozione di beni, attività e risorse culturali.

Inizialmente è stato realizzato uno studio delle opportunità di finanziamento della Unione Europea, con approfondimenti sui fondi strutturali e i principali programmi UE per il periodo 2014-2020, in particolare Interreg MED ed Erasmus Plus. Successivamente, in risposta al bando Interreg MED 2014-2020, Asse 3 "Proteggere e promuovere le risorse naturali e culturali del Mediterraneo" - Obiettivo Specifico 3.2: Conservare la biodiversità e gli ecosistemi naturali attraverso il miglioramento della gestione delle aree protette e delle loro reti, è stato elaborato il progetto MeD4MeB | Mediterranean Diet for Mediterranean Biodiversity, candidato il 2 novembre 2015 al finanziamento diretto dell'Unione Europea.

A causa della scadenza imminente del bando, nel poco tempo a disposizione gli allievi hanno studiato, traducendoli e interpretandoli dall'inglese, non solo il bando, la Call e l'Application Form, ma l'intero Programma, realizzando quasi in contemporanea le attività di brainstorming, condivisione di idee, redazione di una prima bozza dell'idea progettuale, contattando inoltre tutti i partner esteri necessari per la partecipazione al bando, e riuscendo infine a candidare il progetto, vivendo così anche la stanchezza, la tensione, l'adrenalina che a volte accompagna l'attività di un progettista che in scadenza di bando si trova con i minuti contati a dover inoltrare un progetto sulla piattaforma online dell'Unione Europea.

Questa è la short description del progetto:

  • The common territorial challenge of MeD4MeB is counteract the degradation of ecosystems and biodiversity loss in the territories involved, recovering the productions related to the Mediterranean Diet [MeDiet], a sustainable diet recognized by UNESCO and FAO. Although it is shared by different MED communities, MeDiet has a particular identity value in some communities, defined "emblematic", formalized in the Charter of Chefchoauen and identified in Cilento_IT, Koroni_GR, Soria_ES, Chefchaouen_MA, Tavira_PT, Agros_CY, Brac and Hvar_HR. Those Emblematic Communities [EC] are all involved in the project, coordinated by LP Regione Campania and Federparchi - Europarc Italy as sectoral environmental agency.
  • The overall objective of testing activity is protecting and promoting the natural and cultural resources of MedDiet, through a better integration of protected areas in regional development strategies with the production of joint governance plans that recognize the ecological value and the economic impact of this sustainable production and consumption model.
  • The project want to go beyond local/national boards through an Integrated and ecosystemic approach that will lead to the sharing of the “Carta dei Valori” of the MedDiet. The transnational and innovative dimension of the project will benefits the end users with a sustainable economy and an efficient use of the resources, new market and employment opportunities, a better life quality for present and future generations.

TORNA INDIETRO