Tecnologie per la fruizione dei beni culturali: il caso dei Musei di Napoli

L'indagine sulle tecnologie per la fruizione del patrimonio culturale nei musei di Napoli è l'altro dei due progetti realizzati dagli allievi Rosaria Aversana, Maria De Rinaldi, Giuseppe Di Vietri, Francesca Midiri presso l'Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del Consiglio Nazionale e delle Ricerche (CNR-IRISS).

Il progetto, svolto sotto la guida delle docenti Luisa Errichiello e Alessandra Marasco e del tutor aziendale Daniela De Gregorio, è stato realizzato attraverso una ricognizione dei musei della città di Napoli con l'obiettivo di delineare lo stato dell'arte di applicazione delle tecnologie in ambito museale a supporto dell'esperienza di fruizion.e

Inizialmente sono stati identificati e suddivisi per tipologia, i musei della città, basandosi sulla consultazione del portale informativo dell'Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania, che riporta una descrizione del patrimonio culturale e i collegamenti ai siti dei diversi beni per provincia.

Successivamente è stata realizzata una ricerca desk (attraverso internet, stampa divulgativa e specialistica) relativa a ciascuno dei musei identificati tesa a raccogliere informazioni sulle tecnologie attualmente impiegate ed eventuali progetti/iniziative di innovazione tecnologica.

Infine, sulla base di fonti secondarie (internet,stampa divulgativa e specialistica,etc.), sono stati analizzati e descritti casi significativi di applicazione delle nuove tecnologie identificati attraverso la ricognizione effettuata.

TORNA INDIETRO